IL REPERTORIO

Il repertorio degli Avanzi di Galena attinge dalla canzone italiana degli anni ’40-’60.

Ecco alcuni dei nostri brani in repertorio.

.

HO UN SASSOLINO NELLA SCARPA (1942) di Fernando Valci

Il brano, classico dello swing italiano, ha introdotto senza volerlo un modo di dire, “il sassolino nella scarpa” ossia qualcosa che si fa fatica a digerire, a sopportare.

Ascolta l’originale di Natalino Otto

.

SILENZIOSO SLOW (1940) di Alfredo Bracchi – Giovanni D’Anzi

Questo brano ebbe problemi con la censura dell’epoca perchè vi fu visto un riferimento al fatto che gli italiani ascoltavano Radio Londra a basso volume.

Ascolta la versione di Norma Bruni.

.

NON TI FIDAR (1952) di Pietro Garinei  – Sandro Giovannini – Gorni Kramer

Brano scritto per la rivista musicale “Gran Baraonda” di Garinei e Giovannini in cui il Quartetto Cetra duettava con Wanda Osiris

Ascolta l’originale del Quartetto Cetra

.

MAMMA VOGLIO ANCH’IO LA FIDANZATA (1942) di De Santis  – Del Pino

Il brano, scritto negli anni della seconda Guerra Mondiale, lo si riconduce appartenere al “filone dell’allegria” che contribuì a fare passare la tristezza agli italiani. Gli Avanzi di Galena eseguono il brano al femminile nella versione di Nella Colombo.

Ascolta l’originale di Natalino Otto

.

IN CERCA DI TE (1945) di Gian Carlo Testoni  – Eros Sciorilli

Il testo è una metafora dello smarrimento post-bellico, il ritorno alla vita normale trovò tutti un pò svuotati. La melodia arriva fino ai nostri giorni in varie versioni.

Ascolta l’originale di Natalino Otto.

.

L’UCCELLINO DELLA RADIO (1940) di Filippini – Nizza  – Morbelli

Il brano si ispira a quello che veniva confidenzialmente chiamato “uccellino della radio” una sequenza di quattro suoni, molto simili a cinguettii, utilizzati un tempo negli intervalli di trasmissione dalla Rai nelle sue varie reti. I “cinguettii” erano generati da un congegno totalmente meccanico azionato a molla.Oggigiorno questo apparecchio, entrato a far parte della storia della radio in Italia, è esposto presso la sede Rai di Firenze.

Ascolta l’originale di Silvana Fioresi

Annunci



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: